MERCOLEDI

La pasta alla gricia è un piatto tipico della cucina laziale. Si basa su pochi ingredienti che, opportunamente combinati tra loro,  danno origine a un piatto molto saporito. E’ chiamata anche “amatriciana bianca” perchè contiene gli stessi ingredienti della classica pasta all’amatriciana a eccezione del pomodoro.

Pasta alla gricia

Ingredienti

  • 400 gr di rigatoni
  • 400 gr di guanciale (o di pancetta affumicata)
  • 150 gr di pecorino romano
  • olio extra vergine di oliva
  • sale e pepe

Preparazione

In una padella mettete a scaldare qualche cucchiaio di olio extra-vergine di oliva. Aggiungete il guanciale tagliato a listarelle di 2/3 cm di lunghezza e lasciatelo rosolare fino a che non diventa bello croccante e il grasso si è sciolto nell’olio. Alcuni non utilizzano l’olio, ma solo il grasso del guanciale sciolto in padella con l’aggiunta di un cucchiaino di aceto bianco per smorzare il sapore forte di grasso di maiale.

Il solo associare la parola pancetta alla pasta alla gricia, fa gridare allo scandalo i “puristi” delle ricette della tradizione. Sappiamo bene che la ricetta originale prevede esclusivamente l’utilizzo del guanciale di Amatrice che gli da un sapore particolare, se però non lo avete in casa e volete gustare ugualmente questa ricetta usate tranquillamente la pancetta affumicata a dadini. Ora, “puristi”, gridate pure allo scandalo e indignatevi…

Fate cuocere la pasta (spaghetti, bucatini o rigatoni) in acqua salata e scolatela al dente, tenendo da parte un bicchiere di acqua di cottura.

Versate la pasta nella padella col guanciale e amalgamate bene aggiungendo pecorino, pepe e pò di acqua di cottura per creare l’emulsione.

Impiattare e cospargere ancora con pecorino grattugiato.

Buon appetito!!!!!!